L’audio della tv non ti soddisfa? Prova la soundbar Samsung HW-K450

La HW-K450 della Samsung è una soundbar economica che permette di migliorare notevolmente la qualità audio della televisione. Spesso gli altoparlanti integrati nella tv non offrono prestazioni audio eccellenti, come invece avviene per la qualità video, e a volte si fatica a capire tutti i dialoghi di un film.

Per ottenere un audio migliore si può aggiungere una soundbar, ma finora il prezzo elevato aveva frenato molte persone dall’acquisto di questo accessorio. L’arrivo sul mercato di soundbar come la HW-K450, economica perché essenziale nelle funzioni (niente WI-FI o multiroom), ma che offre un suono chiaro, un’ottima riproduzione dei dialoghi e bassi di qualità, ha invertito la tendenza e oggi le soundbar di questo tipo sono fra i prodotti più acquistati.

Samsung HW-K450

L’HW-K450 di Samsung è un prodotto di fascia media a 2.1 canali che presenta un design minimal ed essenziale. La sua forma è dritta e rettangolare e non arrotondata come altri modelli della casa sudcoreana. Proprio per il suo stile spartano e semplice è perfetta in qualsiasi contesto abitativo e di arredamento. Il subwoofer risulta bello esteticamente, rivestito con pannelli lucidi.
Samsung HW-K335 Soundbar da 130W 2.1Canali Nero


Materiali

La soundbar è realizzata in materiali di elevata qualità ed è dotata alle estremità di due pulsanti, uno per l’accensione e l’altro per il volume. Si tratta di un prodotto dal prezzo più che accessibile: per questo i pulsanti non sono touch ma sono comunque facili da utilizzare.

Caratteristiche tecniche

La soundbar Samsung non possiede il wifi, per cui l’ascolto di musica può avvenire utilizzando il Bluetooth. Il dispositivo infatti non ha servizi di streaming musicale e funzionalità multiroom.

In mancanza del wifi si può accoppiare la tv Samsung con la soundbar tramite SoundConnect. In questo modo l’audio si può trasmettere attraverso la modalità wireless. Un altro sistema è quello di collegare gli altoparlanti posteriori con dei cavi e beneficiare della funzionalità wireless. Sono presenti comunque molti sound ed effetti preimpostati, definiti EQ Sound Effect di Samsung: Musica, Sport, Pulito, Standard, Notte, Film.

Samsung HW-K450

E’ anche possibile settare in modalità automatica o manuale il volume del subwoofer, degli alti e dei bassi. Nella parte bassa sono presenti gli slot per consentire l’inserimento di diverse prese. La soundbar è dotata di una porta USB per la riproduzione di file multimediali da unità UB/flash, di un ingresso e un’uscita HDMI, dell’ingresso ottico e da 3,5 mm.

Qualità dell’audio

Ottima la qualità del volume, con dialoghi chiari e movimentati. La soundbar di Samsung è davvero superlativa, sia collegata tramite SoundConnect che via ottica. L’audio beneficia di questo supporto regalando rumori e urla che risultano come reali. Anche le canzoni e la musica si avvertono solide e basse, con un’acustica perfetta. Il risultato appare eccellente qualsiasi programma si stia guardando: dai film di ogni tipo, alle partite di calcio, agli show televisivi fino alle serie tv Netflix.

Installazione

L’installazione dell’HW-K450 è molto semplice e avviene tramite il telecomando. Esso è pratico e versatile, con tasti ergonomici e sagomati che indicano le diverse funzioni. I pulsanti relativi al controllo del suono rendono più facile l’ottimizzazione del sound nel suo complesso.

Conclusioni

Chi desidera migliorare le prestazioni audio della tv può tranquillamente orientarsi su questa soundbar della Samsung perché è un prodotto economico e di alta qualità. Se si cercano funzionalità multiroom o wifi non è l’accessorio ideale e conviene puntare su altre soundbar.

I vantaggi di questo strumento sono concentrati nell’ottima qualità dei bassi e nella riproduzione perfetta dei dialoghi. Eccellente il rapporto qualità-prezzo. La soundbar HW-K450 può soddisfare appieno le esigenze degli ascoltatori. Si tratta di un ottimo prodotto in vendita ad un prezzo certamente vantaggioso.

About Author

Pasquale Palmiotto

Autore e fondatore di Bioarchitettura e Domotica. Diplomato geometra contro la mia volontà (preferivo liceo classico e lettere), ho dovuto combattere parecchio per ritrovare la strada da cui ero stato allontanato e tornare a fare quello che mi piace di più: scrivere.